Come Disdire Homepack – Guida

In un articolo precedente abbiamo spiegato come disdire Sky, oggi invece spieghiamo come fare la disdetta Homepack.

Homepack è un’offerta di Sky e Fastweb tramite i quali è possibile ottenere i servizi delle due aziende.
Questo significa che è possibile avere i servizi televisivi di Sky e quelli di connessione di rete di Fastweb.
Si tratta quindi di una soluzione vantaggiosa per chi è interessato a queste offerte.

Nel caso in cui il contratto sia stato sottoscritto a distanza da meno di quattordici giorni, è possibile disdire Homepack senza costi.
La legge prevede infatti il diritto di recesso in queste situazioni.
Se i quattordici giorni sono passati, è comunque possibile disdire Homepack, anche se sono previsti costi per l’operazione.

La disdetta deve essere inviata a Fastweb e Sky separatamente, tramite raccomandata.
Per scrivere il documento è possibile utilizzare i moduli presenti in questa pagina sul sito Disdette.net.
La disdetta Fastweb deve essere inviata all’indirizzo FASTWEB S.p.A – Casella Postale 126 – 20092 Cinisello Balsamo (MI) mentre la disdetta Sky deve essere inviata all’indirizzo SKY CASELLA POSTALE 13057 – 20141 Milano.

Per quanto riguarda Fastweb, se si effettua la disdetta prima di ventiquattro mesi, il costo dell’operazione è 88 euro, se il contratto non prevedeva il costo di attivazione della linea, e 118 euro, se il contratto prevedeva il costo di attivazione della linea.
Per quanto riguarda Sky, se si effettua la disdetta prima di ventiquattro mesi, il costo dell’operazione è 12 euro.

Risulta essere importante ricordare che tutti i dispositivi in comodato devono essere restituiti a Fastweb e Sky per evitare di pagare ulteriori costi.

Programmi per Deframmentare – Disk SpeedUp

Il disco rigido è il componente hardware del PC al quale porgere particolare attenzione ed effettuare quotidianamente manutenzione per mantenerlo sempre in un buono stato di salute consentendo sempre il corretto funzionamento evitando blocchi e rallentamenti.

Quando si vuole incrementare,aumentare e in generale migliorare le prestazioni del discospesso si ricorre allo strumento integrato in Windows che permette di eseguire una deframmentazione attraverso i vari strumenti e funzioni presenti.

deframmentare

Per l’utente poco esperto,la funzionalità di deframmentazione in Windows potrebbe già bastare,ma come tutti voi sapete un buon utente o semplice appassionato deve ricercare soluzioni alternative ricorrendo a utilizzare programmi gratuiti che,oltre a svolgere a pieno regime le funzioni di Windows,offrono caratteristiche aggiuntive che nel nostro caso comprendono anche analisi e ottimizzazione disco.

Uno dei migliori programmi gratuiti per Windows,oltre al già visto Auslogics Disk Defrag, è Disk SpeedUp, ovvero un freeware completo estremamente veloce per eseguire azioni di analisi,deframmentazione e ottimizzazione disco per potere aumentare le prestazioni del HD e in generale del PC.

L’applicazione è sicura e a differenza di software simili non espone nessuna pubblicità e ne tanto meno adware e spyware. Ha una interfaccia intuitiva ed è molto semplice da utilizzare.

Selezionato il disco (o i dischi) si può scegliere di analizzarne il contenuto e di effettuare la deframmentazione.Il processo varia a seconda della dimensione dell’HD e dei file presenti all’interno.

Successivamente,conclusa la deframmentazione,è possibile eseguire l’ottimizzazione del disco per migliorarne le prestazioni e aumentarne la velocità.

Altre funzionalità riguardanti sono il poter impostare un defragautomatico che verrà svolto anche quando il PC è inattivo e spegnimento automatico del computer completato il processo di deframmentazione.

Inoltre sono presenti anche delle impostazioni avanzate per soddisfare le richiesta degli utenti ” pignoli ” come ad esempio l’Auto Start Up con l’avvio dell’OS e alcune voci opzioni riguardanti la personalizzazione per ottimizzazione e deframmentazione in cui sarà possibile escludere e ignorare file e cartelle specifiche..

Convertire Unità di Misura con Calcolatrice di Windows

Se stai cercando un modo semplice per convertire aree, volumi, temperature e molte altre unità di misura, con la calcolatrice presente in Windows 7, tutto questo è possibile.

A prima vista la calcolatrice di Windows 7 non sembra aver implementato nuove funzionalità ma solo una nuova veste grafica, di seguito due immagini delle calcolatrici rispettivamente Windows Vista e Windows 7.

Ma per sfatare subito questa prima impressione andiamo ad analizzare la possibilità di conversione che offre la nuova calcolatrice.
Apriamo la calcolatrice e clicchiamo su “Visualizza”, dal menu selezioniamo ”conversione unità” (CTRL + U);

A questo punto la calcolatrice si amplia visualizzando le opzioni aggiuntive.

Il pannello di conversione visualizza tre menu a tendina, dal primo selezioniamo il tipo di unità desiderata.

Nel nostro esempio selezioniamo Velocità e nei successivi due menu abbiamo selezionato Centimetri e Piedi; in questo modo inserendo una certa lunghezza in centimetri avremo il corrispettivo in piedi.

Ora inseriamo nel campo “Immettere un valore” la nostra quantità in centimetri, vedremo generare il risultato in “Piedi” sulla cella sottostante.

La calcolatrice contiene molte unità di misura e anche le esigenze più particolari potranno essere soddisfatte

Come Espandere Indirizzi Accorciati

I servizi per ottenere dei link brevi,comunemente chiamati short URL,sono spesso utilizzati dagli utenti per condividere link su social network tipo Twitter o per altri servizi di chat.Molte volte si mette in discussione un link breve proprio perchè non si è mai sicuri del reale link che esso camuffa o che esso nasconde.

Servizi web per creare short URL ne esistono a centinaia,compresi anche quelli di Google,Youtube e tanti altri.Visualizzare cosa si nasconde dietro un link breve è molto semplice grazie ad estensioni o servizi web gratuiti e molto semplici da utilizzare.

Untiny è un sito web molto pratico che consente di smascherare unoshort URL e vedere in tempo reale il vero link che esso racchiude.In pratica una volta incollato lo short URL sospetto o del quale non si è sicuri e una volta cliccato sul pulsante extract, Untiny provvederà ad estrarre il link nella sua forma completa facendoci visualizzare il vero link di destinazione.

Per ora  vengono supportato tantissimi servizi di short URL, quindi smascherare il vero link non rappresenterà più un problema. Untiny è facile nel suo utilizzo,gratuito e soprattutto senza registrazione.

WiFi non Prende – Cosa Fare

In questa guida spieghiamo cosa fare quando il WiFi non prende, un problema piuttosto comune.

Oggi quasi tutti i router sono WiFi, questo significa che è possibile collegare computer e altri dispositivi senza utilizare fili.
Il router WiFi genera infatti una rete wireless a cui è possibile connettersi per accedere a Internet.

Il problema è che non sempre la rete generata dal router WiFi è abbastanza potente per coprire tutte le stanze di un’abitazione.
La conseguenza è che è possibile trovarsi con alcune stanze in cui il WiFi non prende.

Vediamo cosa fare in una situazione di questo tipo.

La prima cosa da fare è controllare il posizionamento del router WiFi.
Il router dovrebbe infatti essere messo nel centro dell’abitazione visto che le onde si propagano in tutte le direzioni.
Risulta essere quindi sbagliato posizionare il dispositivo in un angolo.

Relativamente al posizionamento, è anche importante verificare che non vi siano ostacoli tra il router e i dispositivi da collegare.
In particolare, il router non deve trovarsi vicino a pareti molto spesse o a oggetti di grandi dimensioni.

Da considerare sono poi le interferenze.
I router WiFi utilizzano la bada del 2,4 GHz per trasmettere i dati.
La stessa banda è utilizzata però anche da altri dispositivi, come i telefoni cordless.
Se il router si trova vicino a un dispositivo di questo tipo, possono quindi verificarsi interferenze.

Se questi consigli non bastano, è possibile pensare a un ripetitore WiFi.
Si tratta di dispositivi che ricevono il segnale del router WiFi e lo replicano, permettendo quindi di aumentare la copertura.
Sul mercato esistono modelli di vario tipo e quindi per fare la scelta giusta consigliamo di leggere questa guida pubblicata su Ripetitorewifi.net.
Quello che è importante sapere è che il ripetitore deve supportare gli stessi standard del router, anche se non è della stessa marca.

Tramite le indicazioni messe a disposizione in questa guida è possibile risolvere i problemi della propria rete WiFi e migliorare la copertura.

1 3 4 5 6 7 18