Category Archives: Programmi

Programmi per Creare Foto HDR

HDR, High Dinamic Range, questo misterioso formato di cui abbiamo molto sentito parlare, è stato anche protagonista, dopo essere stato implementato anche nell’ultimo firmware di iPhone , ma vediamo in che cosa consiste.

Una foto in HDR è realizzata dalla fusione di tre fotografie, perfettamente uguali ,dello stesso soggetto, una con esposizione “normale” una “sovraesposta” e una fotografia “sottoesposta” per ottenere una sola foto in HDR che ne determina più realisticamente la luce e il colore delleimmagini.

Se siamo dei maghi della fotografia, e conosciamo i tempi di esposizione, possiamo cimentarci nella realizzazione manuale di queste foto, mentre se siamo totalmente ignoranti in materia, ma vogliamo provare l’effetto di questa tecnica, possiamo utilizzare un programma, open source, chiamato Qtpfgui, per realizzare una foto HDR da una foto JPG.

Per prima cosa procuriamoci un programma in grado di realizzare, le tre foto, con esposizione diversa, possiamo usare Photoscape, ritocchiamo la nostra foto e salviamone una copia sovraesposta e una sottoesposta utilizzando i filtri che troviamo a disposizione nel programma.

Adesso procuriamoci Qtpfgui, un altro programma gratuito, avviamolo e clicchiamo su “new HDR” dalla prima schermata, inseriamo le nostre tre foto, che abbiamo creato in precedenza con Photoschape, il programma calcola rapidamente l’esposizione delle foto, che nel caso in cui siano errate, ci consente di modificarle manualmente, apportiamo le dovute modifiche e procediamo.

Lasciamo impostati i valori di default, relativi alle schermate che seguono e proseguiamo cliccando su “finish”. Siamo pronti per realizzare la nostra foto in HDR, passiamo a “Tonemap HDR” impostiamo secondo le nostre preferenze e ammiriamo il risultato della nostra “realistica” foto HDR

Eliminare Programmi dal Menu Start

Dopo diverso tempo di utilizzo del computer, il numero totale di programmi installati può raggiungere quote davvero alte, incasinando sempre di più il nostro computer.

Molti di questi programmi, come ad esempio diversi programmi di messaggistica istantanea, o client email, vengono impostati automaticamente all’avvio, in modo tale quindi di auto avviarsi quando accendiamo il computer, finché si tratta solo di qualche programma, allora non avremo nessun problema, ma se molti programmi vengono avviati contemporaneamente all’accensione del computer, esso impiegherà molto più tempo per rendersi operativo perché prima dovrà caricare tutti questi programmi, inoltre ognuno di essi occuperà risorse di sistema.

Se dunque alcuni programmi non ci interessano possiamo disattivarne l’auto avvio accedendo al pannello di utilità di configurazione di sistema di windows, e dunque procedere a disattivare i programmi dalla scheda “avvio” Se non siamo particolarmente pratici però, e non sappiamo di preciso cosa stiamo facendo possiamo utilizzare una semplice utility che permette di togliere programmi dall’auto avvio in modo semplice, accedendo automaticamente al registro di windows che visualizza i programmi in autoboot, cioè quelli in avvio automatico.

Così facendo mostrerà una lista di tutti questi programmi, e potremo molto facilmente eliminarli in modo definitivo dal registro, ovviamente dovremo sapere che tipo di programma stiamo andando a disattivare perché se disattiviamo qualcosa di importante potremo avere alcuni problemi durante l’avvio del computer.

L’utility di cui stiamo parlando è Lutow, disponibile gratuitamente a questo indirizzo.

Il programma ha un peso davvero piccolo, appena solo 200 kb, ed oltre a permettere di eliminare programmi dall’avvio, permette anche di rilevare eventuali minacce dal registro di sistema, che potrebbero causare danni al nostro computer, e quindi permette anche di eliminare questi ultimi.

Avviamo dunque il programma e visualizzeremo immediatamente la lista di tutti i programmi impostati in auto avvio. Individuiamo dunque tutti quelli che non ci servono e che siamo sicuri di poter eliminare senza particolari problemi, quindi basterà selezionarli premendo su ognuno di essi con il tasto destro del mouse, e quindi selezionare “delete entry” dal menu a tendina che si aprirà.

Il programma prima di eliminare il programma selezionato ci chiederà una conferma, utile nel caso in cui avessimo accidentalmente tentato di eliminare un programma anziché un altro.

Lutow mette numerose altre funzioni a disposizione degli utenti, queste però sono riservate ad utenti più esperti, in quanto modificano varie impostazioni di avvio.

Unire più Pagine in Una con Firefox

Tante volte andiamo in giro per il web alla ricerca di qualcosa. Tra gli elementi più ricercati ovviamente spiccano immagini, video, programmi, giochi, e tutto ciò che può essere utile a noi poveri comuni mortali utilizzatori di computer e internet.

Ma vi è mai capitato di esplorare siti che suddividono i vari elementi in diverse pagine? Praticamente tutti i siti che mettono a disposizione diversi elementi suddividono il tutto in diverse pagine, ad esempio un album di foto, tutte le immagini presenti nell’album non potranno mai stare in una sola pagina internet e quindi si divide il tutto in diverse pagine internet.

Google stessa suddivide i risultati di una ricerca in diverse pagine, perché inserire milioni e milioni di risultati in una sola pagina è praticamente impossibile.

Tuttavia alcuni siti approfittano di ciò per aumentare il numero di pagine, senza effettivamente aver riempito ognuna di questa, tutto ciò ad esempio per aumentare il numero di banner pubblicitari mostrati.

Se utilizziamo Firefox possiamo dare una bella rivisitata a questi siti, infatti stiamo per parlare di un plug in davvero utile che non fa altro che unire diverse pagine di questo tipo in una sola, riducendo il numero di pagine totali e dunque anche i relativi click sul pulsante next che siamo obbligati a fare.

Il plugin si chiama Page Zipper, e possiamo installarlo da qui. Una volta installato un nuovo pulsante si piazzerà nella barra superiore quindi basta navigare in un sito che suddivide gli elementi in più pagine, ad esempio lo stesso Google, una volta mostrati i risultati premiamo sul nuovo pulsante e noteremo subito le differenze, diverse pagine saranno unificate in una sola.

Come Scaricare un Sito

Capita spesso che il contenuto di certi siti web si riveli talmente interessante da spingere l’utente a salvare le pagine web e conservarle per consultarle in sede futura. Inoltre, può essere molto utile nel caso si possieda una connessione di bassa velocità e con un contratto “a consumo”, ovverosia quegli accordi con i gestori che prevedono un pagamento per ogni ora connessa ainternet.

PageNest, una volta Webstripper, è dunque un programma che permette di scaricare interi siti web direttamente sul proprio Hard Disk per poi consultarli successivamente anche offline con un notevole risparmio di tempo (dato che per forza di cose sarebbero eliminati i caricamenti) e di denaro per chi ha una connessione a base di consumo di tempo.

Una volta terminata l’installazione si ha la possibilità di inserire la connessione in uso e farla chiudere automaticamente quando sarà terminato lo scaricamento. I siti web scaricati possono essere successivamente raggruppati in categorie a discrezione dell’utente.

Inoltre, PageNest permette anche di selezionare con criterio quali contenuti prelevare dal sito web prescelto. E’ possibile, infatti, escludere elementi più pesanti che possono essere considerati superflui ad una futura consultazione come grafica, video e altri file di imponenti dimensioni che non farebbero altro che rallentare lo scaricamento e poi “sparare” un peso troppo elevato nell’hard Disk del computer.

PageNest è infine fornito di un browser proprio che servirà per navigare tranquillamente offline a discapito di quello già installato nel sistema operativo.

Come Modificare Immagini sul Computer

L’elaborazione di immagine, continua ad essere argomento principale negli ultimi giorni, questo perché sempre più cresce l’esigenza dell’utente medio di migliorare le proprie foto e soprattutto di personalizzarle, per far si che arrivino sul web, con una firma, un marchio di riconoscimento, onde evitare che chiunque le copi e le utilizzi a suo piacimento. Questo è un discorso valido sia per le foto che per le immagini.

Il software che analizziamo oggi si chiama Paint Star e ci permetterà di lavorare con le immagini in maniera molto particolare. In base alla nostra necessità, potremo infatti impostare sulla foto una serie di effetti che modificano e soprattutto personalizzano la foto. Grandi risultati per un software che nulla ha che vedere con le imponenti risorse informatiche offerte per lavorare di grafica che impiegano tempo e capitali per avere un risultato quanto meno decente sulla modifica delle nostre immagini.

Infatti, Paint Star, oltre ad essere veramente funzionale ha la caratteristica di essere gratis e di conseguenza realizzare senza spendere un centesimo le nostre migliorie. Oltre al foto ritocco, è possibile anche mettere in desktop una serie di composizioni di foto oppure utilizzare l’auto creazione per prelevare gli screen shot del desktop e per creare effetti personalizzati.

Una sorta di pacchetto completo per la modifica delle immagini, il tutto incluso in un solo software. Quest’ultimo oltre a permetterci l’utilizzo di una serie di strumenti di personalizzazione delle foto, infatti ci da anche una serie di filtri e possibilità di pubblicazione sui più noti canali di condivisione del web, come social network ed image sharing site.

Il software è disponibile on line senza registrazione.

1 2 3 4 5