Category Archives: Guide

WiFi non Prende – Cosa Fare

In questa guida spieghiamo cosa fare quando il WiFi non prende, un problema piuttosto comune.

Oggi quasi tutti i router sono WiFi, questo significa che è possibile collegare computer e altri dispositivi senza utilizare fili.
Il router WiFi genera infatti una rete wireless a cui è possibile connettersi per accedere a Internet.

Il problema è che non sempre la rete generata dal router WiFi è abbastanza potente per coprire tutte le stanze di un’abitazione.
La conseguenza è che è possibile trovarsi con alcune stanze in cui il WiFi non prende.

Vediamo cosa fare in una situazione di questo tipo.

La prima cosa da fare è controllare il posizionamento del router WiFi.
Il router dovrebbe infatti essere messo nel centro dell’abitazione visto che le onde si propagano in tutte le direzioni.
Risulta essere quindi sbagliato posizionare il dispositivo in un angolo.

Relativamente al posizionamento, è anche importante verificare che non vi siano ostacoli tra il router e i dispositivi da collegare.
In particolare, il router non deve trovarsi vicino a pareti molto spesse o a oggetti di grandi dimensioni.

Da considerare sono poi le interferenze.
I router WiFi utilizzano la bada del 2,4 GHz per trasmettere i dati.
La stessa banda è utilizzata però anche da altri dispositivi, come i telefoni cordless.
Se il router si trova vicino a un dispositivo di questo tipo, possono quindi verificarsi interferenze.

Se questi consigli non bastano, è possibile pensare a un ripetitore WiFi.
Si tratta di dispositivi che ricevono il segnale del router WiFi e lo replicano, permettendo quindi di aumentare la copertura.
Sul mercato esistono modelli di vario tipo e quindi per fare la scelta giusta consigliamo di leggere questa guida pubblicata su Ripetitorewifi.net.
Quello che è importante sapere è che il ripetitore deve supportare gli stessi standard del router, anche se non è della stessa marca.

Tramite le indicazioni messe a disposizione in questa guida è possibile risolvere i problemi della propria rete WiFi e migliorare la copertura.

Disinstallare AVG Security Toolbar

AVG Security Toolbar è un tool incluso in tutti i principali prodotti di AVG e in alcuni software molto famosi come TuneUp Utilities. Se quando si installa uno di questi prodotti non si fa bene attenzione e si sceglie la procedura automatica, quando si apre IE o Firefox si scopre che la toolbar è stata installata senza che ce ne siamo accorti. La toolbar di per se presenta un “Link scanner”, utilizzabile per mostrare quanto un sito web è sicuro. Inoltre assieme a questa funzione sono inclusi altri strumenti, come lo SpeedTest e le previsioni meteo. Personalmente ritengono che questa Toolbar sia completamente inutile, pertanto in questa guida voglio illustrarvi come disinstallarla.

Se non si vuole disinstallare la toolbar ma solo disabilitarla questa è la procedura da seguire

avgtoolbar

 

Firefox

Rechiamoci su about:addons, poi troviamo la voce AVG SiteSafety. Clicchiamo sul bottone per disabilitarla e la toolbar verrà a sua volta disattivata. Ovviamente per riattivarla basta cliccare nuovamente sul bottone.

Internet Explorer

Per disabilitare la Toolbar su Internet Explorer basta cliccare su di essa con il destro e deselezionare, dal menù che compare, la voce AVG Security Toolbar.

Se avete installato la toolbar come parte di un software AVG basta lanciare nuovamente l’installer  e deselezionare dalla finestra che compare la toolbar. Infine basta completare la procedura guidata e la toolbar verrà rimossa.

Se invece la Toolbar è stata installata assieme ad un’altro software potete rimuoverla attraverso CCleaner oppure attraverso la funzione di Windows “Disinstalla o modifica programma” (Start, Pannello di Controllo, Programmi e Funzionalità). Ovviamente questa procedura funziona anche se avete installato AVG Security Toolbar via software AVG.

 

Come Configurare Tiscali su iPhone

Tiscali è uno dei servizi di posta più utilizzati e quindi è importante sapere come configurare l’accesso dal proprio smartphone.

In questa guida vediamo nel dettaglio la procedura da seguire per configurare Tiscali su iPhone, in modo da ricevere e inviare mail con lo smartphone.

tiscali

La procedura da seguire è piuttosto semplice e quindi la configurazione può essere completata velocemente.

Per iniziare bisogna accedere a Impostazioni e premere su Posta, contatti, calendari.
Una volta entrati nel menu, è possibile scegliere Aggiungi account e poi Altro.
A questo punto si apre una nuova pagina in cui bisonga premere Aggiungi account Mail.

Nella nuova pagina è necessario inserire alcuni parametri.
Nome. Bisogna inserire il nome utente che compare come mittente delle mail inviate.
Mail. Bisogna inserire l’indirizzo mail Tiscali.
Password. Bisogna inserire la propria password Tiscali.
Descrizione. Risulta essere possibile aggiungere una descrizione dell’account.

Una volta fatto questo, è possibile prevere Avanti.

Nella fase successiva bisogna inserire i parametri relativi al server posta in arrivo Tiscali.
Nome host. Bisogna inserire imap.tiscali.it
Nome Utente. Bisogna indicare il proprio indirizzo mail.
Password. Bisogna inserire la password relativa alla mail.

Nella fase successiva è invece necessario indicare i parametri del server posta in uscita Tiscali.
Server principale. Bisogna specificare smtp.tiscali.it
Nome utente. Risulta essere necessario indicare il proprio indirizzo mail.
Password. Bisogna indicare la propria password.

Una volta fatto questo è possibile premere Fine.
La configurazione è terminata e dovrebbe essere possibile accedere alla posta.

In caso di problemi, consigliamo di seguire questa pagina sul blog Numeriassistenzaclienti.net per contattare il servizio clienti Tiscali e risolvere i problemi.

Creare Temi per Windows 7

Uno dei punti di forza di Windows 7 è la possibilità di poterlo personalizzare con estrema facilità, infatti si pensi a come sia facile installare un tema o un set di icone. Indubbiamente in rete e sul sito ufficiale Microsoft si trovano tantissimi temi per questo sistema operativo ma, non vi è mai venuto in mente di crearne uno tutto vostro.

Vediamo come fare, prima di tutto devo avvisarvi che non servono programmi esterni, ma solo qualche immagini e molta fantasia.

Cliccate col destro sul Desktop e poi scegliere Personalizza;

Si aprirà una schermata in cui è possibile scegliere un tema, personalizzarlo o crearne uno nuovo; cliccate su Sfondi Desktop (in basso nella finestra);

Nella nuova schermata che vi si aprirà è possibile scegliere l’immagine da collocare come sfondo del desktop. Dal menù a tendina scegliete raccolta immagini;

In raccolta immagini sono presenti tutte le foto salvate nella cartella immagini del pc, quindi se volete aggiungerne una personalizzata basta salvarla in questa cartella. Selezionate delle immagini (minimo una) e impostate, se ne avete scelte più di una, gli effetti personalizzati.

Cliccate su Salva Modifiche;

Ora, in alto nella finestra che si aprirà, troverete “Tema non Salvato”. Per salvarlo basta fare click sopra col destro e selezionare Salva Tema, poi inserire il nome del nostro nuovo tema.

A questo punto la base del tema è pronto, ma è ancora possibile personalizzare i suoni da usare e il colore delle finestre attraverso gli appositi bottoni presenti in basso.

Bene ora il tema è finito! Come avete potuto ben costatare la procedura è molto semplice e veloce; i temi creati sono molto semplici, ma trovo siano i migliori, anche perchè, se ci si stufa, basta cancellarli e crearne di nuovi.

Come Scoprire a chi Appartiene un Numero

In questa guida spieghiamo quali servizi è possibile utilizzare per cercare di scoprire a chi appartiene un certo numero di cellulare.

Può infatti capitare di ricevere chiamate da un numero sconosciuto e di volere sapere di chi si tratta.
Sapere a chi appartiene un numero di cellulare non è semplice, in rete troviamo però alcuni strunenti che è possibile provare.

scoprirenumero

Il primo è Google.
Il consiglio è quello di fare una ricerca utilizzando il numero da cui si è ricevuta la chiamata.
In alcuni casi, il numero è infatti stato pubblicato su un sito e risulta essere quindi possibile capire a chi appartiene.

La stessa operazione può essere fatta su Facebook.
Se il numero è associato a un profilo, è possibile individuarlo in questo molto velocemente.

Troviamo poi alcuni servizi specifici per questo tipo di operazione.
I due più consociuti sono Tellows e Chi Chiama, due strumenti che funzionano in modo piuttosto simile.
Basta infatti inserire il numero sul quale si necessitano maggiori informazioni e effettuare la ricerca.
Se il numero è presente nel database, vengono visualizzate tutte le informazioni.

Utile può essere anche Dive3000.
Anche questo sito mette a disposizione un database di numeri di cellulare all’interno di cui è possibile effettuare la ricerca.
Per utilizzare lo strumento è però necessario effettuare la registrazione, che è gratis.

Nel caso in cui si ricevano chiamate anonime, è necessario prima scoprire quale risulta essere il numero che chiama.
Per fare questo è possibile utilizzare questa guida pubblicata sul blog Iltelefonico.com in cui è spiegato in che modo utilizzare il servizio Whooming per ottenere questo tipo di informazione.

1 3 4 5 6 7